Garavini (Pd): ricordare Borsellino promuovendo senso legalità

Pol/Tor

Roma, 19 lug. (askanews) - "A Paolo Borsellino e alle donne e uomini della sua scorta - Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina - va il nostro pensiero grato. Non solo nella ricorrenza del giorno in cui vennero uccisi. Se viviamo in uno Stato in cui cosa nostra è stata indebolita, lo dobbiamo a chi, come loro, ha fatto in modo che la condanna arrivasse dalla società, prima ancora che dall'autorità giudiziaria. È in questo paradigma culturale che consiste una delle vittorie più importanti del pool antimafia". Lo dichiara la senatrice Pd Laura Garavini eletta nella Circoscrizione Europa, componente commissione Antimafia.

"In un'epoca fatta di personalismi, di ' 'capitani' , di uomini che si fingono grandi con i piccoli e gli indifesi, è bene ricordare come i veri eroi, i grandi uomini che hanno cambiato in meglio la storia di questo Paese, siano sempre persone che non esasperano i toni nei confronti delle istituzioni. Al contrario, lavorano affinché lo Stato non venga macchiato dall'azione di alcuni. È inutile - ha concluso Garavini- osannare i giudici antimafia nelle ricorrenze, se poi se ne infrangono gli insegnamenti interpretando il proprio ruolo politico".