Gargano, cade dalla barca e muore sotto gli occhi del marito

Cade dalla barca e muore

Cade dalla barca e muore, probabilmente per annegamento. Quella che doveva essere una tranquilla gita in barca si è trasformata in tragedia per una donna di Foggia. Sulla vicenda indagano gli uomini della Capitaneria di porto di Vieste.

Donna cade dalla barca e muore

Doveva essere una piacevole escursione col marito nei pressi del Gargano, e invece la giornata ha avuto un tragico epilogo. Giuseppina Natale, 82enne di Foggia, è inciampata ed è caduta dalla barca, un cabinato di 6 metri guidato dal marito. L’uomo, un 86enne, si è tempestivamente gettato in acqua per soccorrerla, ma non c’è stato nulla da fare: la donna era già morta, per cause ancora da accertare. Le più plausibili sono l’annegamento oppure un malore.

I due si trovavano a 400 metri dalla riva e stavano rientrando in porto perché temevano un peggioramento delle condizioni meteo. Immediati i soccorsi da parte di alcuni presenti, dopo aver visto la barca alla deriva e dato l’allarme. Un giovane di origini russe si è tuffato e, insieme ad altri bagnanti, ha riportato la coppia a terra.

Sul posto sono poi intervenuti gli operatori del 118 e i Carabinieri per le indagini del caso. I dettagli dell’accaduto non sono ancora stati chiariti nel dettaglio. La Capitaneria di porto di Vieste sta infatti ancora lavorando per ricostruire la dinamica e accertare le cause della morte della donna.