Gas, Birol (Aie): Mosca limita forniture all’Ue per fare pressioni

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 12 gen. (askanews) - Il direttore dell'Agenzia internazionale per l'Energia, Fatih Birol accusa la Russia di limitare gli approvvigionamenti di gas all'Europa come mezzo di pressione nell'ambito degli attriti geopolitici sull'Ucraina. Lo riporta il Financial Times, precisando che secondo l'Aie da un lato Mosca limiterebbe di circa un terzo le forniture di gas che invia, dall'altro avrebbe drenato gli stock che controlla direttamente nella regione per accentuare la percezione di scarsità delle scorte europee.

"Riteniamo che nel mercato europeo vi siano forti elementi di ristrettezza dovuti al comportamento della Russia", ha detto Birol. "Ritengo che la Russia potrebbe aumentare le forniture di almeno un terzo. Questo - ha rimarcato - è il punto chiave".

L'Aie è una agenzia che rappresenta prevalentemente gli stati consumatori e importatori di combustibili fossili. Mosca ha ripetutamente negato di limitare le forniture di gas ai paesi europei, mentre sta cercando da anni di far decollare il gasdotto alternativo NordStream2 che le consentirebbe di bypassare la problematica Ucraina. Intanto nell'ambito delle crescenti tensioni con Usa e Nato proprio sull'Ucraina ha ammassato un crescente dispiegamento di truppe alla frontiera con il Paese.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli