Gas, mancanza pezzi ricambio o rappresaglia possibili ragioni taglio Russia - Cingolani

Il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani a Milano

MILANO (Reuters) - Il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, ritiene che il taglio delle forniture di gas all'Italia da parte di Gazprom possa essere stato causato dalla mancanza di pezzi di ricambio a causa delle sanzioni occidentali o sia una forma di rappresaglia per la guerra in Ucraina.

Parlando al question time al Senato, Cingolani si è così espresso: "Le motivazioni del taglio delle forniture possono essere diverse, ossia mancanza di pezzi di ricambio per via delle sanzioni che impediscono di funzionare a pieno regime, ma possono essere anche motivazioni di pressione politica, potrebbe essere anche una manifestazione di rappresaglia".

Stamani Gazprom ha annunciato a Eni che soltanto il 65% dei volumi di gas richiesti oggi sarà consegnato. Già ieri le forniture avevano subito un calo del 15%.

(Giancarlo Navach, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli