Gas tossici sull'isola di Vulcano, scatta l'evacuazione notturna

·1 minuto per la lettura

AGI - Scatta oggi l'ordinanza sindacale che prevede l'allontanamento, per la notte, dalle 23 alle 6, dall'area del porto e dintorni dell'isola di Vulcano, alle Eolie, a seguito delle emissioni di gas tossici. L'ordinanza del sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, interessa circa 250 persone che saranno sistemate in appartamenti alternativi all'interno dell'isola, in aree che non sono interessate dal fenomeno.

L'ordinanza resterà in vigore per un mese. Due giorni fa la Regione siciliana aveva dichiarato lo stato di crisi e di emergenza regionale per l'isola di Vulcano, a causa dei livelli di gas tossici e dell'ulteriore incremento delle emissioni.

"È un allontanamento dalla zona dove è necessario fare degli approfondimenti - precisa il sindaco di Lipari Marco Giorgianni - i residenti si trasferiscono, ma solo per il pernottamento perché durante le ore diurne fino alle 10 di sera le attività, anche in quell'area, con le dovute precauzioni e attenzioni, potranno svolgersi in quanto durante il giorno c'è modo di fare fronte a eventuali criticità. Di notte, invece, le persone che dormono non si accorgerebbero di quanto accade; dunque, precauzionalmente, per un mese dovranno dormire in un'area diversa dell'isola".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli