Gasparri: è emergenza Raiuno, caso subito in Vigilanza

Pol/Arc

Roma, 21 ott. (askanews) - "Ormai, sul piano del pluralismo, è una vera e propria emergenza Rai Uno. Dopo l'intervista a Conte dei giorni scorsi, una vera e propria imboscata per i telespettatori, che abbiamo già denunciato, e che ha ucciso gli ascolti della principale rete del servizio pubblico con un misero 7%, hanno fatto bene i capigruppo del centrodestra in Commissione di vigilanza a chiedere al presidente Barachini di convocare con urgenza un Ufficio di Presidenza per affrontare questo tema". Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri (Fi).

"Nascosto dietro uno speciale sulla guerra tra Turchia e curdi, infatti, è andato in onda un vero e proprio monologo del premier Conte - prosegue - che poco aveva a che fare con l'argomento annunciato. Una vera e propria genuflessine da parte del servizio pubblico, con la sua rete ammiraglia, ai potenti del momento, che è non più tollerabile e che ha causato un danno in termini di ascolti alla rete. Ma evidentemente questo non è bastato visto che ieri è andata in onda una ulteriore prova di servilismo con una vergognosa intervista al sindaco di Roma Virginia Raggi. In questo caso l'intervistatrice, tale Francesca Fialdini, che non risulta essere neanche una giornalista, ha dato luogo, in una fascia oraria di grande ascolto nel pomeriggio domenicale, ad una intervista, letteralmente in ginocchio e senza alcun contraddittorio, alla Raggi. Più che 'A ruota libera' la trasmissione si sarebbe potuta chiamare 'A lingua srotolata', tale è stato l'atteggiamento compiacente da parte della cosiddetta intervistatrice nei confronti del sindaco. Attendiamo, quindi, di affrontare questa emergenza già da questa settimana in Commissione di vigilanza".