Gasparri: Cassazione sulla cannabis dimostra incompetenza

Pol/Bar

Roma, 27 dic. (askanews) - "Ha ragione San Patrignano ad evidenziare un'ulteriore dimostrazione di incompetenza e inadeguatezza delle sezioni unite della Corte di Cassazione. Infatti hanno ignorato la Convenzione sui diritti dell'infanzia, approvata dall'Assemblea Generale dell'ONU nel 1989 e ratificata dall'Italia nel 1991. L'articolo 33 afferma che 'gli Stati adottano ogni adeguata misura, comprese misure legislative, amministrative, sociali ed educative, per proteggere i fanciulli contro l'uso illecito di sostanze stupefacenti e di sostanze psicotrope...'". Lo ha sottolineato in una nota il senatore Maurizio Gasparri (FI).

"Invece autorizzando, sia pur limitatamente, una coltivazione domestica di cannabis, si alimentano - ha sostenuto l'esponente azzurro - i rischi di intossicazione per i minori, di cui spesso leggiamo sulle cronache. Anche queste convenzioni internazionali sbarrano la strada alla inaudita decisione della Cassazione che ha contraddetto se stessa. Ma presto il centrodestra sarà al governo e farà leggi per il recupero e la prevenzione da ogni forma di dipendenza e per stroncare ogni forma di produzione. La Cassazione sarà smentita con una legge e cesserà di emettere decisioni sorprendenti".(Segue)