Gasparri: Giannotti si dimetta subito dalla Rai

Pol/Bar

Roma, 22 nov. (askanews) - "Non presenterò interrogazioni in commissione di Vigilanza sul caso di Marcello Giannotti, direttore della comunicazione Rai, che risulta aver affidato, senza gare, degli incarichi di ufficio stampa ad una società esterna alla Rai, la MN Italia, presso la quale in precedenza lavorava. Non farò interrogazioni perché chiedo direttamente le dimissioni di Giannotti, prima ancora che l'amministratore delegato Salini venga in audizione martedì presso la Commissione di Vigilanza". Lo ha dichiarato in una nota il senatore Maurizio Gasparri (FI).

"Questo caso gravissimo - ha aggiunto l'esponente azzurro - deve essere chiarito prima, per evitare che la discussione seria che dobbiamo fare sulla mancanza di pluralismo in Rai, sulle aggressioni all'interno del TG1 che non sono state chiarite dall'azienda, su tutta una serie di problemi connessi al piano di riorganizzazione della Rai, non vengano oscurate da un fatto grave ma certamente minore. Sono certo che in giornata Marcello Giannotti si dimetterà, anche per non mettere in difficoltà l'amministratore delegato Salini e non condizionare un'audizione che di ben per altro deve parlare. Attendiamo fino a questa sera alle 20 la lieta notizia, altrimenti sarà guerra", ha concluso Gasparri.