Gassman, lo sfogo per il sonetto dedicato a Virginia Raggi

·1 minuto per la lettura
gassman-grillo
gassman-grillo

Beppe Grillo ha scritto una dedica in rima per la sindaca di Roma, Virginia Raggi, e ha definito i romani – in dialetto romanesco – “gente de fogna”. Il post di Grillo non è stato gradito da Alessandro Gassman, che ha replicato via social.

Alessandro Gassman contro Grillo

Alessandro Gassman non ha affatto gradito il messaggio che Beppe Grillo ha dedicato alla sindaca di Roma Virginia Raggi.

“A Virgì, pijia na valigia, tu fijio, tu marito, famme un fischio, che se n’annamo via da sta gente de fogna. Lassa perde”, si legge nelle prime righe del sonetto che Grillo ha dedicato alla sindaca menzionando il fatto che a quanto pare molti romani non la voterebbero per un secondo mandato. La stessa sindaca non ha apprezzato quel “gente de fogna”, e dopo aver ringraziato Grillo via social ha scritto: “Non mi piace, toglilo”. A quanto pare quella frase avrebbe suscitato anche l’ira di Alessandro Gassman, che elencando i nomi di alcuni dei più celebri romani ha scritto in tono lapidario:

“Gente de fogna. Anna Magnani, Aldo Fabrizi, Sergio Leone, Ennio Morricone, Marcello Mastroianni, Alberto Sordi, Giulio Cesare, Lucio Battisti, (…) E poi Francesco Totti, che a Genova nemmeno se pregano la Madonna del pallone lo avranno mai”. Beppe Grillo rimedierà alla frase che ha suscitato l’indignazione della rete?

Franco, grazie di cuore. Amo Roma con tutta me stessa: questo mi fa andare avanti insieme all’affetto di tutti voi. Gli…

Pubblicato da Virginia Raggi su Domenica 12 luglio 2020