Gastel è scomparso

·1 minuto per la lettura
Giovanni Gastel morto
Giovanni Gastel morto

Giovanni Gastel è morto. Il fotografo e ritrattista, amato da tantissimi personaggi del mondo dello spettacolo e della moda, aveva contratto il Covid-19. La notizia della sua scomparsa ha lasciato senza parole l’Italia intera e i social sono stati invasi da commoventi messaggi di cordoglio.

Giovanni Gastel è morto

Il Covid-19 ha fatto un’altra vittima: Giovanni Gastel è morto. Il fotografo e ritrattista aveva 65 anni ed era risultato positivo al Coronavirus. Il suo nome non era noto solo nel mondo della moda, ma anche in quello dello spettacolo. Tanti i personaggi famosi che hanno lavorato con lui, apprezzandone la professionalità, ma soprattutto la sua estrema umanità. Mara Venier, ad esempio, ha condiviso una foto in sua compagnia e ha scritto: “Giovanni mio, sono senza parole… te ne sei andato così, solo un mese fa ridevamo qua a Roma per il nostro ultimo lavoro… che grande dolore…da oggi sarò ancora più sola senza di te”. Paola Turci ha ammesso: “Meraviglia di uomo”.

Giovanni Gastel aveva iniziato la sua carriera da fotografo a Milano, verso la fine del 1970. In seguito si è avvicinato al mondo della moda, realizzando campagne pubblicitarie per grandi nomi come Versace, Missoni, Tod’s, Trussardi, Krizia e Ferragamo. Nel 1997 la Triennale di Milano gli ha dedicato una personale curata dal critico d’arte Germano Celant.

Oltre alla fotografia, Gastel era un bravissimo ritrattista. Tra le sue opere più famose ci sono i ritratti di Barack Obama, Ettore Sottsass e Roberto Bolle.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.