Gattuso, il sì al Napoli dopo tanti rifiuti: il tecnico ha detto no a 18 offerte negli ultimi mesi

Stefano Bertocchi

​Dopo sei mesi sabbatici, Gennaro Gattuso ha deciso di rimettersi in pista. L'ex Milan ha preso l'eredità di Carlo Ancelotti, suo storico ex allenatore proprio nei tempi rossoneri, ed è salito alla guida del Napoli, promosso agli ottavi di Champions League ma con una delicata situazione in campionato da raddrizzare. 



"Essere a Napoli è un motivo di grande orgoglio. Qui c’è tutto per far bene" ha detto Rino nella conferenza stampa di presentazione. "E’ facile dire sì al Napoli, è un Club di assoluto valore protagonista in Italia e in Europa da ormai dieci anni. In questo momento non sta attraversando un buon momento in campionato ma ha una rosa che ritengo funzionale al calcio che piace a me e quindi sono felicissimo di poter guidare questo gruppo".


Secondo il retroscena svelato da La Repubblica, il realtà Gattuso poteva tornare in scena anche prima, ma è stato protagonista di ben 18 no alle offerte che gli sono state pervenute negli scorsi mesile più concrete sono state quelle del Valencia, dei club di Mosca, Genoa e Sampdoria, Olympiacos e dalla Cina. Anche la Fiorentina ci stava pensando per il dopo Montella, poi il Napoli si è mosso in anticipo. 

90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Napoli e della Serie A.