Gavettoni contro Salvini, carabiniere risponde: “Almeno mirate bene”

salvini-gavettone

Sta facendo il giro del web l’ironica risposta di un carabiniere al lancio di gavettoni contro Matteo Salvini, avvenuto nella giornata del 15 agosto mentre il ministro era a Castel Volturno, in provincia di Caserta. Durante la protesta, inscenata davanti alla Scuola Forestali Carabinieri, alcuni manifestanti hanno infatti iniziato a lanciare gavettoni sull’automobile di Salvini che in quel momento stava arrivando.

Gavettoni contro Salvini, la risposta del carabiniere

Raggiunti dalla selva di gavettoni lanciati dai manifestanti, alcuni agenti dei carabinieri si sono avvicinati al gruppo di contestatori, cercando di fermare l’azione. Uno dei militari, dopo aver agguantato al volo uno dei palloncini, si è quindi rivolto direttamente ai giovani li presenti affermando: “Almeno mirate bene“. Parole proferite nel tentativo di stemperare gli animi e che sono state immortalate dalle numerose telecamere li presenti. La frase dell’agente è in breve tempo esplosa su internet dov’è entrata in trending topic su Twitter con l’hashtag #almenomiratebene.

Salvini a Castel Volturno

Il ministro dell’Interno si è recato questa mattina a Castel Volturno per presiedere il Cominato nazionale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica. Contestualmente, Matteo Salvini ha presentato i dati raccolti nel dossier “Un anno al Viminale, che mostra i risultati raggiunti nel periodo 2018 – 2019 dal ministero dell’Interno in materia di sicurezza.

Fuori dalla scuola dei Forestali intanto si erano riuniti anche alcuni sostenitori di Matteo Salvini, che cercando di confrontarsi con i contestatori hanno affermato: “Non comprendono cosa vuol dire vivere con diecimila immigrati irregolari in questo territorio martoriato dalle emergenze”. Nel frattempo però, i manifestanti scandivano cori contro il ministro, gridando “Buffone” e “Traditore”. Mostrati inoltre eloquenti cartelli con frasi come: “Salvini, tieniti le tue bufale che non sono buone neanche per farci la mozzarella #esciimilioni”.