Gay Center: all'ospedale di Lecco scritta contro infermiera lesbica

Red/Gtu

Roma, 15 ott. (askanews) - Nell'ospedale di Lecco, una scritta omofoba, contro un'infermiera lesbica: lo denuncia Fabrizio Marrazzo portavoce Gay Center, che chiede al ministro della Salute Roberto Speranza di disporre un'ispezione.

"La scritta a caratteri cubitali con il pennarello blu e il punto esclamativo 'Fuori da qua lesbica!' come se fosse una pugnalata. E' avvenuto nell'ospedale Manzoni di Lecco, in Lombardia, sull'armadietto di S. D. infermiera di 34 anni è comparsa questa intimidazione" ha reso noto Fabrizio Marrazzo portavoce del Gay Center.

"È un'azione ignobile probabilmente da parte dei colleghi della infermiera i soli ad avere accesso agli spazi riservati al personale", ha sottolineato Marrazzo, chiedendo l'intervento del ministro della Salute: "Chiediamo al ministro Speranza un'ispezione al fine di verificare i fatti e sanzionare i responsabili, ed attuare azioni formative contro l'omofobia al personale".

"Quanto accaduto - ha continuato Marrazzo - è molto grave, e purtroppo non è un episodio isolato, abbiamo gestito molti casi simili attraverso il servizio Gay Help Line 800713713, sia in altri ospedali sia in altri uffici pubblici e privati". Quindi - ha concluso portavoce Gay Center - "chiediamo al governo di uscire dal silenzio e di varare una legge contro l'omotransfobia che prevenga e contrasti tali azioni discriminatorie".