A Gaza nessuno contagio da Coronavirus, ma si rischia l’ecatombe

A Gaza nessuno contagio da Coronavirus, ma si rischia l’ecatombe

Milano, 20 mar. (askanews) – Chiusa al mondo esterno, la Striscia di Gaza fino ad oggi non conta nemmeno un caso di contagio da coronavirus. Questa è forse una delle poche note positive per una regione che vive ogni giorno da anni la clausura da quarantena che stanno provando oggi i paesi occidentali, Italia compresa. Con infinite restrizioni in ingresso e in uscita finora il virus non è entrato nella Striscia. Ma gli abitanti di Gaza sono molto preoccupati: se l’epidemia superasse i blocchi al confine con l’Egitto o Israele il rischio di un’ecatombe sarebbe altissimo. Gaza è povera e sovrappopolata, mancano le strutture sanitarie e le attrezzature per gestire una emergenza da coronavirus.

“Abbiamo tutti paura. L’epidemia è peggio della guerra. Se il Coronavirus arrivasse a Gaza, morirebbero tantissime persone”: l’80enne Mariam al-Khatib fa suo l’allarme di molti esperti. Mariam vive con figli e nipoti in un piccolo appartamento, come molte altre famiglie di Gaza. Gli spazi stretti non aiuterebbero la gestione dell’epidemia.

“Abbiamo fatto tante scorte di provviste nel caso scattasse anche qui il coprifuoco. Abbiamo visto come stanno gestendo l’emergenza tanti grandi paesi come la Cina e l’Italia. Ma noi siamo un piccolo paese e non siamo preparati”, ha spiegato il figlio Mustapha.

A Gaza hanno varato alcune restrizioni. Le scuole sono chiuse e in quelle gestite dalla Agenzia dell’Onu per i rifugiati palestinesi sono state adottate misure di contenimento quali mascherine e distanza di sicurezza. Le circa 2700 persone, tornate dall’Egitto, sono in quarantena in casa. Hamas ha allestito al confine sud circa mille camere d’isolamento. Il problema è a livello di strutture sanitarie: sono solo 60 i posti in terapia intensiva in tutta l’enclave palestinese, hanno spiegato dall’ufficio locale dell’Oms. Ma è solo uno dei dati drammatici: scarseggiano l’acqua potabile, i medicinali e l’elettricità.