Gaza, Unicef: Uccisi almeno 18 bambini palestinesi, 252 feriti

Roma, 19 nov. (LaPresse) - "Almeno 18 bambini palestinesi hanno perso la vita e 252 sono rimasti feriti dall'inizio delle ostilità riesplose tra Hamas e Israele il 14 novembre". È il bilancio aggiornato a oggi alle ore 15 dall'Unicef. Secondo l'organizzazione, molti bambini compaiono anche tra i 50 civili israeliani feriti, e il bilancio delle vittime si aggrava di ora in ora.

"A Gaza - si legge nella nota dell'Unicef - desta allarme soprattutto la situazione sanitaria: gli ospedali sono sovraffollati a causa dell'afflusso continuo di feriti e le scorte di alcuni farmaci si sono rapidamente esaurite". In questa situazione l'organizzazione dell'Onu fa sapere di aver predisposto "l'invio di scorte di emergenza per 14 farmaci di base" e di aiuti umanitari in diversi settori (acqua, igiene, protezione, istruzione). Le condizioni di sicurezza, si legge ancora nella nota, non permettono interventi umanitari all'interno di Gaza. Tuttavia, "cinque team di psicologi dell'Unicef stanno visitando ospedali e abitazioni private per fornire assistenza ai bambini che hanno subito shock o hanno assistito a scene violente".

Il funzionamento dei servizi essenziali, aggiunge l'organizzazione, potrebbe avere gravi conseguenze in seguito alla chiusura del confine a Kerem Shalom che, a breve, provocherà "una penuria di carburante". A fine novembre, spiega l'Unicef, si esauriranno infatti le scorte di combustibile (111mila litri) finanziate dall'Unicef e da Human Rights First, una ong partner.

Grave anche l'allarme lanciato per la situazione degli edifici scolastici. Le violenze tra Israele e Gaza, spiega l'organizzazione, "stanno devastando le già poverissime infrastrutture civili della Striscia", dove "sono ben 30 le scuole lesionate". Tra gli istituti colpiti cinque sono gestiti dall'Unrwa (l'agenzia Onu per i civili palestinesi), partner dell'Unicef in gran parte dei settori di intervento in favore dell'infanzia. Gravi danni, prosegue la nota, si lamentano "anche ad alcuni acquedotti, pozzi e cisterne, mentre sono fortunatamente lievi quelli subiti da due ospedali e un ambulatorio". - Twitter @ilyleccardi

Ricerca

Le notizie del giorno