Gazprom, stop dei flussi di gas verso l’Europa: Nord Stream 1 chiuso a tempo indeterminato

Gazprom stop flussi gas
Gazprom stop flussi gas

Gazprom ha annunciato lo stop a tempo indeterminato dei flussi di gas verso l’Europa: il Nord Stream 1 è stato chiuso – secondo la versione ufficiale fornita dalla società – a seguito dell’individuazione di un guasto a una turbina.

Gazprom, stop dei flussi di gas verso l’Europa

Nella giornata di venerdì 2 agosto, il colosso energetico russo Gazprom ha annunciato in via ufficiale la completa interruzione dei flussi di gas verso l’Europa. Secondo quanto riferito dalla società, l’interruzione è dovuta alla chiusura del gasdotto Nord Stream 1 che dovrà essere sottoposto a ulteriori riparazioni.

In particolare, Gazprom ha comunicato che la sospensione delle attività è cominciata nel pomeriggio di venerdì 2 presso lo stabilimento di gas liquefatto di Portovaya, situato a nord-ovest di San Pietroburgo. Lo stabilimento si trova proprio all’inizio del gasdotto Nord Stream 1 attraverso il quale avviene la trasmissione di gas sottomarino verso la Germania.

Nord Stream 1 chiuso a tempo indeterminato

A proposito della chiusura del Nord Stream 1, Gazprom ha diffuso una nota con la quale ha spiegato che è stata rilevata una perdita di olio alla turbina nord della stazione di Portovaya. A causa del guasto riscontrato, lo stabilimento non può funzionare in sicurezza e, di conseguenza, rimarrà chiuso fino a quando il problema non verrà risolto.

Nel dare la comunicazione, quindi, il colosso energetico russo non ha fornito alcun tipo di indicazione rispetto alla possibile riapertura del gasdotto e alla ripresa dell’invio di flussi di gas verso Berlino e, quindi, verso il Vecchio Continente.