In Gazzetta Ufficiale il decreto che permette di bloccare le chiamate pubblicitarie aggressive

In GU una norma che argina l'invasività dei call center
In GU una norma che argina l'invasività dei call center

Registro delle opposizioni sul cellulare è una realtà, in Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il decreto che permette di bloccare le chiamate pubblicitarie aggressive. Si tratta di una norma aggiuntiva voluta dal governo Draghi che prevede l’allargamento del Registro pubblico delle opposizioni anche alle utenze cellulari. Lo scopo è tutelare i cittadini dal telemarketing selvaggio e spesso dalle truffe che ad esso sono connesse. Il nuovo Registro pubblico delle opposizioni, che non prevede costi, sarà attivo entro il mese di luglio e per accedere al servizio basterà iscriversi al Registro tramite il sito web.

Arriva il registro delle opposizioni sul cellulare

In questo modo gli operatori di telecomunicazioni e marketing verificheranno le liste e se si è presenti non si verrà contattati. L’iscrizione va fatta entro il 27 luglio tramite sito web, telefono ed email. Ma come? Basta accedere al “Modulo Elettronico di iscrizione” online, inserire i dati personali ed il numero di cellulare nel campo “Dati opposizione”.

Regolamento, gestione e possibilità

Pronto anche un regolamento con il supporto di Agcom e del Garante della Privacy: tramite quello i dati dagli operatori telefonici al gestore del Registro pubblico delle opposizioni verranno trasferiti in modo sicuro. Il servizio sarà gestito dalla fondazione Ugo Bordoni. Attenzione, una volta sul sito sarà necessario selezionare quali tipologie di opposizione si vogliono attivare, sono tre: “non voglio ricevere pubblicità telefonica”, “pubblicità cartacea” o entrambe le opzioni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli