Gb avvertirà Ue che potrebbe deviare da accordo Brexit su Irlanda del Nord - fonti

·1 minuto per la lettura
La bandiera Ue e la bandiera britannica a Bruxelles

BRUXELLES/LONDRA (Reuters) - La Gran Bretagna minaccerà questa settimana di discostarsi dall'accordo Brexit a meno che l'Unione europea non mostri maggiore flessibilità relativamente all'Irlanda del Nord.

È quanto riferito a Reuters da una fonte del Regno Unito e tre del blocco.

David Frost, il ministro britannico che guida i negoziati per la Brexit, si sta preparando ad annunciare un'importante potenziale modifica al protocollo che potrebbe portare a conseguenze su vasta scala nelle relazioni con la Ue, secondo una delle fonti.

Il governo britannico non ha immediatamente commentato.

Bruxelles si aspetta che Frost faccia pressioni per una deviazione dal protocollo a meno che la Ue non sia d'accordo a scendere a compromessi, ha detto un diplomatico di Bruxelles.

Secondo una terza fonte, un funzionario senior della Ue, Londra avvertirà Bruxelles che, a meno che il blocco non sia in grado di raggiungere un accordo, sarà possibile impiegare misure unilaterali tramite l'Articolo 16 del protocollo.

"Si tratterà di una richiesta di ulteriori trattative e al contempo di una minaccia", ha detto il funzionario senior della Ue.

Si prevede che la Gran Bretagna non si limiterà a pretendere delle modifiche alla legge veterinaria. Secondo l'ufficiale senior del blocco e un secondo diplomatico di Bruxelles, Londra tenterà di far rimuovere la Corte di Giustizia Ue dal processo di arbitrato.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Stefano Bernabei, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli