Gb, cancelliere Hammond: se Johnson diventa premier, mi dimetto

Bea

Roma, 21 lug. (askanews) - Se Boris Johnson vincerà il voto tra gli iscritti al partito conservatore per diventare il prossimo premier britannico, il cancelliere dello scacchiere Philip Hammond si dimetterà. Lo ha detto lo stesso ministro alla Bbc, spiegando che l'idea di una Brexit senza accordo con la Ue, che Johnson considera un'opzione possibile, "è una cosa che non potrei mai sottoscrivere".

Rispondendo alla domanda se pensa che sarà licenziato, Hammond ha detto che consegnerà le dimissioni mercoledì prossimo all'attuale premier Theresa May, la quale dovrebbe lasciare il governo mercoledì sera stesso. Hammond ha detto che il prossimo premier e il suo ministro delle finanze devono essere "ben allineati" sulla Brexit. Se lo sfidante Jeremy Hunt vincesse la gara per la leadership conservatrice la situazione "potrebbe essere più complicata, ma "tutti i sondaggi" indicano che Johnson vincerà, ha detto Hammond.