Gb: dura sconfitta per Cameron a elezioni amministrative

(ASCA-AFP) - Londra, 4 mag - Il partito conservatore del

primo ministro britannico David Cameron ha subito una dura

sconfitta alle elezioni amministrative di medio termine,

chiudendo cosi' una pessima settimana per il governo, dopo

che anche la Gran Bretagna e' entrata ufficialmente in

recessione. I laburisti hanno fatto segnare notevoli

progressi proprio a scapito dei conservatori e dei

liberal-democratici loro alleati nella coalizione di governo,

anche se il conservatore Boris Johnson dovrebbe conservare la

carica di sindaco di Londra. I laburisti hanno conquistato la

seconda citta' inglese, Birmingham.

Secondo i risultati ufficiali di 156 dei 181 consigli

comunali, i conservatori ne mantengono 40, perdendone 12 (con

905 seggi, 374 in meno), mentre il Labour sale a 66 consigli,

guadagnandone 12, con 1.620 seggi (680 in piu'). I

liberal-democratici controllano 6 consigli e ne perdono uno,

con 351 seggi (237 in meno).

Cameron ha detto che le elezioni in Inghilterra, Galles e

Scozia si sono sono tenute in ''un quadro di difficolta'

nazionale'' e ha aggiunto che non evitera' comunque di

prendere decisioni impopolari, qualora si rendessero

necessarie.

Una stima della BBC basata sui voti in Inghilterra mostra

il Labour al 38% (+2%), i conservatori al 31% (-4%) e i

liberali stabili al 16%.

Molto bassa, tuttavia, l'affluenza: alle urne si e' recato

solamente il 32% degli aventi diritto.

Ricerca

Le notizie del giorno