Gb, ex consulente: met delle vittime con lockdown 7 giorni prima -2-

Fco

Roma, 10 giu. (askanews) - Uno studio - da pi parti definito "apocalittico" - del professor Ferguson avevano suggerito che 250mila persone sarebbero potute morire senza iniziative draconiane, poco prima che (il 23 marzo) fossero introdotte le misure di lockdown. Secondo il professore al premier Boris Johnson, che successivamente avrebbe contratto il virus, altri studi precedenti, anche di appena due settimane prima, avevano prefigurato i rischi cui si sarebbe andati incontro senza la chiusura del Paese, dunque l'esecutivo si era a suo giudizio mosso con grave e colpevole ritardo.

Lo studioso, 51 anni, si era dimesso a inizio maggio dal comitato scientifico del governo britannico "Sage" dopo che la stampa aveva scoperto i suoi incontri con una donna sposata - in un "matrimonio aperto", secondo il quotidiano Telegraph - con Antonia Staats, un'attivista ambientalista 38enne, impiegata alla universit Soas di Londra (studi orientali e africani).