Gb: ferrovieri lanciano oggi più grande sciopero degli ultimi 30 anni

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 giu. (askanews) - Una linea su due è stata chiusa e quattro treni su cinque sono stati cancellati: oggi i lavoratori delle ferrovie britanniche iniziano uno sciopero di tre giorni per lavoro e salari, annunciato come il più grande degli ultimi trent'anni.

Il sindacato Rmt - il principale della categoria - aveva indicato all'inizio di giugno che oltre 50.000 dipendenti delle ferrovie avrebbero incrociato le braccia in quello che è già stato definito "il più grande conflitto del settore dal 1989", chiedendo in particolare aumenti salariali in linea con l'inflazione galoppante.

Oltre ai salari, Rmt denuncia il deterioramento delle condizioni di lavoro e i "migliaia di esuberi" previsti dalla miriade di compagnie ferroviarie private che compongono il settore nel Regno Unito.

Oggi sarà il giorno più grande di mobilitazione, visto che anche i dipendenti della metropolitana di Londra sono chiamati a scioperare e TfL, l'operatore dei trasporti della capitale, ha invitato a evitare di mettersi in viaggio.

Lo sciopero continuerà giovedì e sabato, ma i disagi si faranno sentire tutti i giorni fino a domenica, avverte TfL.

Per i britannici, ciò si aggiungerà al caos negli aeroporti delle ultime settimane, segnati da lunghe code e centinaia di cancellazioni di voli, poiché il settore fatica a reclutare nuovo personale, dopo la ripresa della domanda post-Covid, spesso a causa della Brexit.

Il governo dovrebbe riunirsi oggi. "I sindacati danneggiano coloro che affermano di aiutare", ha affermato il primo ministro Boris Johnson, chiedendo "un ragionevole compromesso per il bene del popolo britannico e dei lavoratori delle ferrovie".

Con l'avvicinarsi dello sciopero, l'esecutivo aveva continuato a invitare i sindacati e le aziende a proseguire i negoziati, ma questi sono falliti alla fine della giornata di ieri, ritenendo "inaccettabili" le proposte avanzate dai datori di lavoro.

Lo sciopero potrebbe estendersi ad altri mezzi di trasporto, in particolare agli autobus, e durare oltre questa prima settimana, mentre altri sindacati dei trasporti hanno invitato i propri aderenti a indire uno sciopero.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli