Gb, Johnson: Iran responsabile degli attacchi a raffinerie saudite

Coa

Roma, 23 set. (askanews) - Il Regno Unito ritiene che l'Iran sia responsabile dell'attacco alle strutture petrolifere saudite e lavorerà con gli Stati Uniti e gli alleati europei per una risposta congiunta: lo ha detto oggi il primo ministro di Londra Boris Johnson, citato dall'agenzia Reuters.

Gli Stati Uniti e l'Arabia Saudita hanno già accusato l'Iran per i raid del 14 settembre che, almeno in una fase iniziale, hanno dimezzato la produzione di petrolio saudita. Il movimento ribelle yemenita Houthi, sostenuto dalla Repubblica islamica d'Iran, ha rivendicato la responsabilità delle incursioni aeree.(Segue)