Gb, Johnson passa testimone a Truss: "Pieno sostegno"

(Adnkronos) - "Appoggerò Liz Truss e il nuovo governo in ogni passo che farà". Lo ha detto Boris Johnson nel suo discorso congedandosi da Downing Street, rivendicando i successi del suo governo, dalla Brexit alle vaccinazioni anti-Covid, dalla riduzione della disoccupazione al sostegno all'Ucraina e alle "eroiche forze" di Kiev dopo l'invasione russa.

Johnson ha quindi parlato dell'economia e della crisi energetica "causata dalla guerra terribile di Putin". "So che Liz Truss e questo governo faranno il possibile perché la gente superi questa crisi", ha affermato, sottolineando che il presidente russo Vladimir Putin non può "ricattare" il popolo britannico ed è un "illuso" se pensa di poterlo fare.

Johnson ha quindi detto di offrire "il più intenso sostegno" al nuovo governo perché questo "è un periodo difficile per l'economia, per le famiglie in tutto il Paese". "Noi supereremo e diventeremo più forti - ha affermato - E' ora che tutti ci schieriamo al fianco di Liz Truss, al suo team, al suo programma, mantenendo le promesse al popolo di questo Paese". Johnson si è quindi detto "orgoglioso di aver mantenuto le promesse" e ha concluso ringraziando "tutti" e affermando che "insieme abbiamo gettato le basi che supereranno la prova del tempo", una "base solida su cui costruiremo insieme, spianando la strada alla prosperità adesso e per le future generazioni".

Parlando del suo futuro e tracciando un paragone con Cincinnato, Johnson ha poi aggiunto: "Lasciatemi dire che sono come uno di quei razzi che hanno esaurito la loro funzione e ora rientrerò dolcemente nell'atmosfera cadendo in modo invisibile in qualche angolo remoto e oscuro del Pacifico".

Truss - che sarà la terza donna a guidare la Gran Bretagna dopo Thatcher e Theresa May, tutte conservatrici - si recherà oggi insieme a Johnson nella tenuta reale di Balmoral, nell'Aberdeenshire in Scozia, per ricevere l'incarico dalle mani della regina Elisabetta, che lì sta trascorrendo le vacanze estive. E' la prima volta che il passaggio di consegne si tiene a Balmoral. Finora la sovrana, che ha 96 anni e che dall'autunno soffre di problemi di mobilità, ha nominato 14 premier a Buckingham Palace o nel Castello di Windsor.