Gb, Johnson ufficializza il "no" a nuovo referendum in Scozia -2-

Orm

Roma, 14 gen. (askanews) - La first minister scozzese, che è anche leader dello Scottish National Party, aveva scritto a Johnson per chiedere la concessione dei poteri per convocare un nuovo referendum sull'indipendenza, come previsto dalla sezione 30 dello Scotland Act del 1980, chiedendo allo stesso tempo per il parlamento scozzese poteri permanenti per tenere la consultazione popolare sul distacco dall Regno Unito. Il tutto, in un documento di 38 pagine intitolato "Il diritto della Scozia di scegliere", ispirato dalla volontà di rilanciare il diritto all'autodeterminazione scozzese dopo la decisione di Londra di lasciare l'Unione europea.