Gb, la squadra di governo di Boris Johnson

Cgi

Roma, 25 lug. (askanews) - Si è tenuta la prima riunione di governo per Boris Johnson come Primo Ministro, nel segno di un "rimpasto brutale" come lo definisce la BBC e nel solco di "un momento cardine" come lo ha definito il nuovo capo dell'Esecutivo. Obiettivo Brexit entro ottobre. Qualcuno lo chiama "governo di guerra", qualcun altro continua a sottolineare l'assenza del conservatore Jeremy Hunt (sconfitto da Johnson per la guida dei Tory), che ieri tornando dalla sua ultima corsa mattutina da ministro degli Esteri britannico, ha replicato alla BBC: "oggi fa davvero caldo". Con l'intento di evitare altre domande.

Ma chi è invece in squadra? Johnson ha rapidamente nominato il suo team di ministri. Ecco i nomi principali:

Cancelliere dello Scacchiere (Ministro delle Finanze), Sajid Javid;

Segretario di Stato (ministro) agli Esteri, Dominic Raab;

Segretario di Stato agli Interni, Priti Patel;

Cancelliere del Ducato di Lancaster (proprietà privata della Corona), Michael Gove;

Segretario di Stato alla Giustizia, Robert Buckland;

Segretario di Stato per la Brexit, Stephen Barclay;

Segretario di Stato alla Difesa, Ben Wallace;

Segretario di Stato alla Salute e al Welfare, Matt Hancock;

Segretario di Stato alle imprese, Andrea Leadsom;

Segretario di Stato per il Commercio Internazionale, Liz Truss;

Segretario di Stato per Lavoro e pensioni, e pari opportunità Amber Rudd;

Segretario di stato per l'Istruzione, Gavin Williamson;

Segretario di stato per l'Ambiente, Theresa Villiers;

Segretario di stato per Edilizia e comunità locali, Rober Jenrick;

Segretario di stato ai Trasporti, Grant Shapps;

Segertario di stato per Media e Sport, Alok Sharma;

Segretario di Stato per l'Irlanda del Nord, Julian Smith;

Segretario di Stato per la Scozia Alister Jack;

segretario di Stato per il Galles, Alun Cairns;

Segretario di stato per il Digitale e la Cultura, Nicky Morgan;

Oltre ai vari sottosegretari, alle riunioni d gabinetto potranno assistere anche i leader della Camera dei Comuni, Jacob Rees-Moog, e dei Lord, Natalie Evans.