Gb, Labour: sì voto anticipato se Johnson esclude Brexit no-deal -2-

Bea

Roma, 25 ott. (askanews) - Intanto il capo negoziatore per la Brexit Michel Barnier ha detto che gli ambasciatori dei Ventisette concordano in linea di principio che il rnvio dele Brexit chiesto da Johnson vada accordato, ma non hanno trovato un'intesa sui tempi del rinvio. L'idea, hanno spiegato fonti Ue, è di aspettare fino a quando il Parlamento britannico lunedì voterà sulle elezioni anticipate. Johnson obtorto collo ha chiesto un rinvio di tre mesi dal 31 ottobre al 31 gennaio, ma non è escluso che i tempi possano essere più stretti, se il Parlamento di Londra approverà l'accordo che il governo ha raggiunto con Bruxelles.

Johnson oggi ha continuato a dire che un divorzio dalla Ue il 31 ottobre è ancora possibile. "Sfortunamatamente dipende da ciò che dirà la Ue. Siamo in uan situazione in cui in base alla "legge di resa" approvata dal parlamento (la legge che lo obbliga a chiedere il rinvio della Brexit in assenza di un accordo approvato dai Comuni ndr), spetta alla Ue decidere se siamo dentro o fuori oper quanto tempo".