Gb, manifestazione a Londra: "Donald Trump non è il benvenuto"

Sim

Londra, 12 lug. (askanews) - Centinaia di persone hanno manifestato questa sera a Londra contro la visita del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. "Donald Trump non è il benvenuto!", hanno scandito i manifestanti, radunati davanti alla residenza dell'ambasciatore statunitense, a Regent's Park, dove Trump trascorrerà la sua prima notte nel Regno Unito con la moglie Melania.

Per quasi un'ora e mezza i dimostranti, muniti di pentole, fischietti e megafoni, hanno fatto più rumore possibile per denunciare le politiche di Trump su migrazione, clima e armamenti. "Quanti bambini hai messo in una gabbia oggi?", hanno gridato, facendo riferimento ai bambini detenuti dalle autorità americane al confine. "Questo è uno degli uomini più pericolosi del pianeta", ha detto Sara Jones, attivista contro le armi nucleari, denunciando il ritiro Usa dall'accordo sul nucleare iraniano. "Sta minando alle fondamenta la cultura, le regole e le leggi" degli Stati Uniti, ha deplorato Calah Singleton, una scrittrice americana di 28 anni che vive a Londra.

(fonte Afp)