Gb, monito di Theresa May contro politica di "vincitori e vinti" -3-

Sim

Roma, 17 lug. (askanews) - E senza citare il presidente americano Donald Trump, contestato dalla May nei giorni scorsi per le dichiarazioni rivolte a quattro deputate democratiche, la premier britannica ha rimarcato che "le parole hanno conseguenze".

"Le parole cattive che non vengono contestate sono il primo passo verso un luogo molto più oscuro dove l'odio e il pregiudizio guidano non solo quello che le persone dicono, ma anche ciò che fanno".