Gb, monito di Theresa May contro politica di "vincitori e vinti"

Sim

Roma, 17 lug. (askanews) - Nel suo ultimo discorso da premier del Regno Unito, Theresa May ha ammonito contro l'affermarsi di un "assolutismo intransigente" sulla scena politica britannica e internazionale, che rischia di avvelenare il dibattito e di minare i valori democratici.

Parlando a Chatham House, May ha sottolineato come la crescente riluttanza ad arrivare a compromessi stia portando a una politica fatta di "vincitori e vinti", in cui il dibattito politico è caratterizzato da "rancore e differenze tribali".

May lascerà la prossima settimana la carica di leader Tory e capo del governo, dopo non essere riuscita a conquistare il sosegno del parlamento al suo accordo sulla Brexit con l'Unione europea. (Segue)