Gb, nei guai il padre del premier Johnson: due donne lo accusano di molestie

·1 minuto per la lettura

Il padre del premier Boris Johnson, Stanley, è nei guai e stavolta non per una delle sue proverbiali gaffe. Un'ex sottosegretaria e una nota giornalista politica lo accusano di avere avuto in passato comportamenti inappropriati. Caroline Nokes, che è parlamentare e oggi presiede la Commissione per la parità, ha raccontato durante un dibattito televisivo che Johnson le diede una pacca sul sedere nel 2003, quando era candidato al seggio parlamentare di Teignbridge, nel Devon.

Ailbhe Rea, firma del New Statesman, dopo la rivelazione si è detta grata per il coraggio dimostrato dalla Nokes e in un tweet ha a sua volta raccontato che Johnson l'avrebbe "palpeggiata" ad una festa in occasione del Congresso dei conservatori del 2019.

Johnson senior, oggi 81enne, ai microfoni di Sky News ha detto di "non avere alcun ricordo di Caroline Nokes". Il padre del premier, senza scomporsi più di tanto, si è poi rifiutato di fare altri commenti. Dopo le rivelazioni, il sottosegretario all'Interno, Damian Hinds, ha dichiarato che le accuse avanzate dalle due donne dovrebbero essere oggetto di un'indagine, se la questione verrà ritenuta "opportuna".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli