Gb, per accesso a mercati finanziari Ue serve fiducia - McGuinness

·1 minuto per la lettura
Mairead McGuinness, Commissaria europea per i servizi finanziari

LONDRA (Reuters) - L'Unione europea non ha intenzione di rubare attività dalla City di Londra, ma il futuro accesso britannico al mercato finanziario del blocco dipenderà da quanto il Regno Unito sarà ritenuto degno di fiducia.

Lo ha dichiarato Mairead McGuinness, Commissaria europea per i servizi finanziari.

Gli accordi commerciali post-Brexit per l'Irlanda del Nord hanno creato forti tensioni, con il Regno Unito che ha rinviato unilateralmente l'implementazione di alcune disposizioni in un protocollo.

McGuinness, commissaria irlandese a Bruxelles, ha detto che l'Unione europea attende di vedere quale sarà il percorso scelto dalla Gran Bretagna: rispettare gli obblighi concordati all'uscita dal blocco, o continuare ad agire unilateralmente.

"Ci auguriamo che il Regno Unito scelga il primo percorso, più appropriato e sostenibile. Ciò ci aiuterà a cooperare in tutti i settori, tra cui anche nei servizi finanziari", ha detto McGuinness in occasione dell'evento 'City Week', organizzato da City & Financial.

"Quando si firmano accordi internazionali e si prendono impegni, i partner devono essere in grado di fidarsi della loro parola e della loro firma", ha aggiunto.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli