Gb, revocata licenza trasmissioni per Tv pubblica cinese CGTN

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 feb. (askanews) - L'autorità delle telecomunicazioni britannica ha revocato la licenza per la trasmissione alla televisione pubblica cinese CGTN. Lo riferisce oggi la Bbc.

La Ofcom - autorità per le comunicazioni di Londra - ha comunicato che la compagnia che detiene la licenza per contro della CGTN non ha un controllo editoriale giorno per giorno del canale, il che vuol dire che viene violata una regola specifica.

La Star China Media Limited (SCML), che detiene la licenza, "non ha la responsabilità editoriale" sul canale satellitare all news, secondo la Ofcom. "Pertanto, la SCML non rispetta l'obbligo legale di avere il controllo sul servizio in licenza e così non è nella legalità", ha segnalato l'Ofcom.

Invece, secondo l'autorità britannica, la CGTN cinese ha di fatto "la decisione finale" sui programmi e sulla linea editoriale delle trasmissioni. Ed è un'emittente "alla fin fine controllata dal Partito comunista cinese".

L'Ofcom sostiene che questa "informazione cruciale è stata tralasciata" nella richiesta per la licenza e la CGTN "si è ripetutamente astenuta dal rispondere a importanti domande" e non ha effettuato alcuna ristrutturazione. Questo nonostante sia stato dato "tempo significativo" alla SCML per mettersi in regola, tempo ormai esaurito.