Gb, richiami vaccini Covid-19 per over 50 per far fronte a inverno "turbolento"

·1 minuto per la lettura
Il Primo Ministro britannico Boris Johnson a Londra

LONDRA (Reuters) - La Gran Bretagna inizierà a breve un programma per la somministrazione di richiami del vaccino contro il Covid-19 per i soggetti più anziani e più vulnerabili, con il governo del primo ministro Boris Johnson che punta sui vaccini piuttosto che su nuovi lockdown per superare un inverno "turbolento".

Funzionari britannici hanno detto che i vaccini contro il Covid-19 hanno salvato più di 112.000 vite e evitato 24 milioni di contagi, proponendo una terza dose per gli operatori sanitari in prima linea e per i soggetti oltre i 50 anni o clinicamente vulnerabili, partendo dai cittadini più a rischio.

Johnson si augura che il programma dei richiami, avviato senza prove concrete sul probabile impatto, aiuti gli ospedali a sopportare tutto il carico dei contagi invernali senza la necessità di un nuovo lockdown.

Il primo ministro ha anche delineato un "Piano B", che include l'obbligo di certificati vaccinali in alcuni luoghi, l'uso obbligatorio di mascherine e l'adozione del lavoro in remoto, da tenere come riserva.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli