Gb, si dimette sottosegretario per scandalo su processo per stupro

Bea

Roma, 6 nov. (askanews) - Mentre il premier Boris Johnson apre ufficialmente la campagna per le elezioni del 12 dicembre, un sottosegretario del governo britannico si è dimesso dopo che è emerso che era a conoscenza del "sabotaggio" di un processo per stupro effettuato da un suo collaboratore.

Il sottosegretario per il Galles Alun Cairns ha negato di sapere che il candidato all'assemblea dei conservatori Ross England aveva fatto dichiarazioni sulla storia sessuale di una vittima di stupro durante un processo ad aprile 2018. Ma la Bbc locale ha scoperto che Cairns, nel governo dal 2016, era stato avvertito di questo ad agosto 2018, quattro mesi prima che England fosse scelto come candidato per la Vale of Glamorgan.

Il deputato conservatore aveva sostenuto di essere venuto a conoscenza del ruolo di England nel processo, che dopo le sue parole era stato annullato, solo la scorsa settimana. (Segue)