Gb, sterlina a picco a minimi 37 anni dopo piano fiscale Kwarteng

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 23 set. (askanews) - Sterlina e titoli di stato inglesi a picco dopo che il nuovo cancelliere dello scacchiere britannico, Kwasi Kwarteng, presentando il suo mini-budget, ha annunciato un pacchetto di tagli fiscali storici, il più grande degli ultimi 50 anni.

I titoli di stato del Regno Unito sono stati venduti bruscamente e la sterlina ha raggiunto un nuovo minimo da 37 anni rispetto al dollaro - riporta il Financial Times - poiché gli investitori temono che i tagli alle tasse e i sussidi energetici di Kwasi Kwarteng porteranno i conti pubblici della Gran Bretagna su una traiettoria "instabile".

La sterlina è scesa sotto 1,11 dollari per la prima volta dal 1985, mentre l'indice azionario FTSE 100 è scivolato del 2,4%.

Il rendimento dei gilt a 10 anni è salito di 0,27 punti percentuali su vendite pesanti per raggiungere il 3,77%, portando il suo aumento settimanale a oltre mezzo punto percentuale. Il crollo delle obbligazioni e della sterlina di venerdì è arrivato dopo che Kwarteng, il cancelliere del Regno Unito, ha affermato che il governo avrebbe eliminato l'aliquota massima di 45 pence sull'imposta sul reddito e l'avrebbe sostituita con un'aliquota di 40 pence. Ha anche annunciato un taglio dell'imposta di bollo sulle vendite di case.

I tagli alle tasse, che ridurranno le entrate del governo, giungono quando si prevede che il Regno Unito spenderà 150 miliardi di sterline per sovvenzionare i costi energetici per i consumatori e le imprese. Kwarteng ha affermato che il programma di salvataggio energetico costerà 60 miliardi di sterline nei primi sei mesi.

Una larga parte di questo prestito dovrà essere finanziata dalla vendita di titoli. L'ufficio di gestione del debito del Regno Unito ha aumentato le vendite di obbligazioni pianificate per l'anno fiscale 2022-23 di 62,4 miliardi di sterline a quota 193,9 miliardi.

"Questo enorme evento fiscale è una scommessa economica radicale; una scommessa "go big or go home" che metterà il debito del Regno Unito su una base instabile", ha affermato Bethany Payne, gestore di portafoglio obbligazionario presso Janus Henderson Investors.

Gli investitori, inoltre, prevedono anche aumenti più aggressivi dei tassi di interesse da parte della Banca d'Inghilterra per compensare l'impatto inflazionistico delle misure di stimolo di Kwarteng, dopo un aumento di 0,5 punti percentuali del tasso bancario questa settimana. Le aspettative per aumenti più aggressivi dei tassi della Bank of England (Boe) hanno fatto salire il rendimento dei gilt a due anni di oltre 0,8 punti percentuali questa settimana.

Dopo l'annuncio del cancelliere, i mercati scontano così aumenti di 0,75 punti percentuali in ciascuna delle tre riunioni successive della Boe, portando i tassi al 4,5%.

Aggiungendo ulteriore pressione sui titoli di stato del Regno Unito, giovedì la BoE ha anche annunciato che il mese prossimo inizierà a vendere i gilt che detiene a seguito di precedenti programmi di acquisto di obbligazioni nel tentativo di ridurre il proprio bilancio.