Gb, tensioni nel governo, lascia a sorpresa ministro delle finanze

Bea

Roma, 13 feb. (askanews) - Il cancelliere dello scacchiere britannico Sajid Javid si è dimesso a sorpresa dall'incarico dopo la proposta di "commissariamento" ricevuta dal premier Boris Johnson, che gli ha chiesto di licenziare tutti i suoi collaboratori più stretti sostituendoli con persone di fiducia del suo ufficio, al numero 10 di Downing Street. Javid è stato sostituto nella sua poltrona all'11 della stessa via dal suo vice, Rishi Sunak, che piace molto all'ufficio di Johnson. Javid, in carica come ministro delle finanze da quest'estate, era da tempo protagonista di una lotta di potere con il capo dei consiglieri del primo ministro, Dominic Cummings, su questioni quali i freni alla spesa pubblica.

La sua uscita di scena arriva come una bomba a poche settimana dalla presentazione del suo primo budget. La responsabilità di elencare al parlamento i programmi di spesa e di incassi dell'esecutivo ricade ora su Sunak, che è deputato da meno di cinque anni. (Segue)