Gdf, cinque arresti per spaccio nel Comasco -3-

Voz

Roma, 24 gen. (askanews) - L'esecuzione dell'Ordinanza è durata alcuni giorni considerato che i responsabili, frequentemente, si trasferivano in nuovi territori senza effettuare le dovute comunicazioni agli uffici comunali. Inoltre, due di loro, dimoranti in zona Lorenteggio a Milano e risultati essere chiedenti asilo per motivi umanitari, all'atto dell'arresto, sono stati trovati in possesso di 17 cellulari, 14 schede telefoniche e 1.000 euro in contanti.

Altri due soggetti sono stati raggiunti, uno, già detenuto per il precedente arresto, nella casa circondariale di Como e uno nel comune di Rogeno (LC) per la notifica dell'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

L'ultimo dei soggetti risulta, al momento, non reperibile sul territorio nazionale. L'attività delle Fiamme Gialle lariane nelle aree cosiddette sensibili, scaturite anche a seguito delle numerose segnalazioni giunte al numero di pubblica utilità "117", si inseriscono nel quadro della costante azione di controllo del territorio, svolta nei principali punti di aggregazione della città e della Provincia di Como, finalizzata a tenere alto il livello di attenzione sulla diffusione e sul consumo di droghe.