Gdf Napoli recupera proventi illeciti per 1,4 milioni di euro

Psc

Napoli, 19 dic. (askanews) - I finanzieri del Comando provinciale di Napoli hanno portato a termine una serie di controlli fiscali nei confronti di 14 persone, residenti nella zona oplontina, vesuviana, stabiese e sorrentina, che avevano accumulato redditizie attività illegali di varia natura riuscendo ad accumulare proventi illeciti per quasi un milione e 400mila euro. In particolare, le Fiamme Gialle hanno tracciato la matrice illecita di oltre 200mila euro di interessi usurari percepiti, anche da personaggi contigui ad ambienti della criminalità organizzata, sfruttando lo stato di disagio e di degrado economico delle vittime; oltre 50mila euro di contributi comunitari e regionali che, sebbene ottenuti per incentivare gli investimenti nel settore della pesca e dell'agricoltura, in realtà sono stati distratti e sviati da queste finalità per essere utilizzati per esclusivi fini privati; quasi 450mila euro ritenuti profitto o il prezzo di reati contro la Pubblica amministrazione (peculato e concussione); oltre 700mila euro sottratti, mediante circonvenzione di incapace, a un'anziana signora e illecitamente investiti per fini personali, in strumenti finanziari a seguito dell'avvenuta appropriazione indebita. L'imposta evasa complessivamente recuperata a tassazione è di quasi 500mila euro, che ora dovranno essere versati all'Erario.