Gdf scopre 42 lavoratori "in nero" in provincia di Foggia -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 2 ott. (askanews) - Il personale, reclutato tramite una chat di gruppo, veniva sfruttato, in assenza di regolare contratto di lavoro ed in condizioni particolarmente sfavorevoli, fino a 15 ore al giorno retribuite a "cottimo" (giornata/evento) con importi notevolmente inferiori a quelli previsti dal contratto nazionale di lavoro.

Nei confronti dell'esercizio commerciale sottoposto a controllo sono state elevate sanzioni amministrative ed è stata sospesa l'attività. Il titolare dovrà, inoltre, provvedere alla liquidazione della contribuzione previdenziale ed assicurativa evasa nonché alla regolarizzazione ed alla ricostruzione del rapporto di lavoro a favore dei dipendenti.

Dall'inizio dell'anno sono state elevate multe a 189 datori di lavoro per aver impiegato, complessivamente, 366 dipendenti in nero e non rispettando appieno le forme regolari di assunzione in altri 78 casi.