Gelmini (Fi): governo ossessionato da controllo fiscale

Pol/Bac

Roma, 25 set. (askanews) - "Continuano i messaggi punitivi da parte di questo governo che oltre a tasse e "no" non sembra conoscere altro. Adesso è la volta del contante, si dice, per ridurre l'evasione. Ma in Germania l'uso del contante è libero e non c'è evasione. Anzichè punire e tassare il contante non sarebbe meglio agevolare il pagamento dei beni con moneta elettronica? Azzerare le commissioni bancarie per le spese di piccolo importo, rendere deducibile il canone telepass o detraibili le spese di manutenzione della casa o dell'auto, ridurre i costi di gestione dei POS: questi sono strumenti rivolti agli esercenti che possono incentivare così l'utilizzo della moneta elettronica. Questo governo è così ossessionato dal controllo fiscale e preso dalla caccia ai soldi per finanziare le proprie follie da dimenticare completamente gli interessi dei cittadini che dovrebbe invece tutelare". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia.