Gelmini (Fi): prima o poi si renderanno conto che Rdc è errore

Pol/Luc

Roma, 24 lug. (askanews) - "Percepiscono il reddito di cittadinanza ma contemporaneamente lavorano in nero. Oggi è stato reso noto che la Guardia di Finanza ha scoperto alcuni casi in Lombardia. Ecco la prova che lo strumento salvifico per le sorti della Nazione messo a punto da questo governo si sta rivelando una presa in giro, un bluff, un'ipocrita misura di distribuzione di denaro pubblico spacciata per panacea di tutti i mali. Lo sostengo dal primo momento, lo ribadisco con forza: così com'è stato congeniato il reddito di cittadinanza è un incentivo al lavoro nero, all'illegalità e allo sfruttamento dei lavoratori. Hanno impiegato un po' per comprendere che la Tav andava fatta, prima o poi si renderanno conto che il reddito di cittadinanza è stato un errore. Con questi ci vuole tempo. Tempo e pazienza". Così Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia.