Gelmini (Fi): vicenda Autonomia mostra limiti governo innaturale

Rea

Roma, 21 lug. (askanews) - "La vicenda delle autonomie, la concessione di maggiori funzioni alle regioni, che, nel caso di Lombardia e Veneto, è stata sancita anche dal voto popolare, mostra, meglio di qualsiasi altro tema, i limiti di una formula di governo innaturale, che si basa su un assurdo 'contratto'". Così Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia, intervenendo su 'Libero quotidiano'.

"Pensare - prosegue - di poter attuare una rivoluzione di simile portata, con una maggioranza composta da forze che sono agli antipodi lungo l'asse centralismo-federalismo, è una pia illusione. Il Movimento 5 Stelle non governa una sola regione ed è una forza ideologicamente ipercentralista, statalista, e illiberale. La Lega avrà pure molti difetti, ma è chiaramente collocata dalla parte del regionalismo spinto. Né aiuta la guida di Conte, che sta svolgendo il ruolo, piuttosto che di avvocato del popolo, di difensore delle burocrazie centrali dello Stato (ovviamente recalcitranti)".