Gelmini: governo sopravvive grazie a virus, ha fobia di elezioni

Rea
·1 minuto per la lettura

Roma, 30 lug. (askanews) - Prolungare lo stato d'emergenza "è stato un errore kafkiano, commesso in modo consapevole e irresponsabile dal governo". Così Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un'intervista a 'Libero'. "Da una parte si spendono, secondo noi male, miliardi di euro per tentare di rilanciare l'economia, e dall'altra si sferra un colpo mortale alla reputazione del nostro Paese. Altro che turismo, altro che ripartenza... con la proroga dello stato d'emergenza Conte dice al mondo che l'Italia è un Paese ancora gravemente malato e che ha bisogno della terapia intensiva fino a ottobre. Assurdo. L'esecutivo ha anteposto gli interessi tutti politici della sua maggioranza all'interesse collettivo. Per tenere ben salde le loro poltrone: ecco la reale motivazione. Ma con questa decisione distruggeranno migliaia di posti di lavoro. Non riescono a far tornare il Paese alla normalità e abusano dell'emergenza. Questo governo è frutto di un esperimento chimico, è sopravvissuto grazie ad un virus ed è tenuto in piedi dalla fobia delle elezioni", conclude.