Gelmini: il Parlamento non deve chiudere, ma...

Adm

Roma, 17 mar. (askanews) - Non si può chiudere il Parlamento, ma bisogna anche "riflettere sull'impatto della pandemia sulla democrazia". Lo chiede la presidente dei deputati di Fi Mariastella Gelmini.

"Il Parlamento - afferma - non deve chiudere. E credo che nessuno lo pensi: siamo i primi a voler partecipare alla fase di analisi dei provvedimenti del governo, a cominciare dal decreto 'Cura Italia'. È lecito tuttavia riflettere sulle conseguenze della pandemia sui sistemi democratici e sull'operatività dei poteri (legislativo come esecutivo) in caso di grave emergenza".

Spiega la Gelmini: "Ci sono, ad esempio, in Italia parlamentari (di maggioranza come di opposizione) che sono materialmente impossibilitati a partecipare ai lavori; altri sono in quarantena. Dunque la cautela deve essere doppia: va tutelata la salute di tutti e anche il regolare espletamento delle funzioni. Perché emergenza e unità non potranno significare unanimismo. Sono certa che riusciremo a conciliare tutte le esigenze, data l'eccezionalità delle circostanze".