Gelmini: Ruocco impedisce voto su scudo ex Ilva, faremo ricorso

Pol/Luc

Roma, 13 nov. (askanews) - "La Presidente della Commissione Finanze della Camera, che definisce il mio comunicato sulla dichiarazione di inammissibilità sullo scudo penale per la ex Ilva 'una vergogna', deve essere preda di una trance agonistica, quanto mai inopportuna per il ruolo che ricopre. Ha ragione: sono alla Camera da qualche anno e proprio per questo ho visto inserire di tutto nei provvedimenti, anche sotto l'egida della forza politica, il Movimento 5 Stelle, cui lei appartiene. Viene sostenuto che il decreto ha una finalità unitaria che riguarda misure per esigenze fiscali indifferibili: ma forse la presidente Ruocco non si è accorta che nello stesso decreto vengono stanziati 400 milioni di euro in favore di Alitalia Spa e che il provvedimento interviene comunque in materia penale". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

"Noi faremo ricorso - con le idonee motivazioni tecniche - sulla declaratoria di inammissibilità e, ove venisse ulteriormente respinto, ci appelleremo alla Presidenza della Camera. Sappia però la presidente della Commissione che i gruppi, cui fin da ora mi appello, potrebbero ribaltare la decisione ove si esprimessero all'unanimità, come è già accaduto in analoghe situazioni in cui vi erano dubbi di ammissibilità. Quindi siamo di fronte ad una questione politica che come tale porremo al momento opportuno: se qualcuno non vuole lo scudo potrà bocciarlo, ma impedire alla Commissione di esprimersi sulla questione è tecnicamente e politicamente grave", conclude Gelmini.