Gelmini: stretta su compensazioni assurda, serve solo a far cassa

Rea

Roma, 11 ott. (askanews) - "L'ipotesi del Governo di introdurre in manovra una stretta sulle compensazioni indebite è utile solo a fare cassa, riducendo la liquidità dei contribuenti, e renderà più difficile fare impresa in Italia". Così Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia.

"Per avere subito maggior gettito il fisco potrebbe verificare in anticipo la bontà dei crediti utilizzabili dal contribuente che, a sua volta, sarà costretto a utilizzare i crediti IRPEF, IRES e IRAP solo dopo aver effettuato l'invio telematico della dichiarazione: una vera e propria assurdità, visto che dopo il Dl crescita la dichiarazione dei redditi deve essere presentata entro il 30 novembre dell'anno successivo a quello di riferimento. Pertanto, anche se il contribuente dovesse riuscire a presentare il modello dichiarativo con largo anticipo nel mese di luglio, dovrebbe comunque aspettare per 'spendere' i crediti, con inevitabili aggravi di costi. Forza Italia si opporrà con a questa misura. Basta spremere i contribuenti", conclude Gelmini.