Gelmini: su commissione banche ennesima guerriglia maggioranza

Pol/Arc

Roma, 17 dic. (askanews) - "Sulla presidenza della Commissione parlamentare d'inchiesta sul sistema bancario si consuma l'ennesima guerriglia interna alla maggioranza che sostiene il Conte Bis. Il Partito democratico non vuole il candidato grillino Elio Lannutti, che in queste ore starebbe subendo pressioni anche dal suo movimento per un passo indietro: stallo permanente". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

"Stessa situazione - aggiunge - per le Commissioni d'inchiesta sulla vicenda Forteto e su Giulio Regeni. Tra veti e ripicche tutto fermo, tutto bloccato".

"Uno spettacolo davvero penoso da parte di un governo litigioso e indeciso a tutto. Anche questa volta opteranno per il rinvio. Anche questa volta il Parlamento dovrà, inspiegabilmente, aspettare", conclude.