Gelmini: su Mittal governo ha giocato a dadi con futuro operai

Adm

Roma, 20 nov. (askanews) - Il governo ha "giocato a dadi con il futuro di 15mila famiglie", sulla vicenda ex Ilva. Lo ha detto Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo in Aula a Montecitorio dopo l'informativa sulle crisi aziendali del ministro per lo Sviluppo economico, Stefano Patuanelli.

"Sulla vicenda dell'ex Ilva - ha affermato la Gelmini - lei si è limitato a dire che ci sono interlocuzioni e che c'è una vertenza giudiziaria: bastava leggere i giornali per sapere queste cose. Lei doveva venire qui e chiedere scusa, perché a causa del Movimento 5 Stelle questa maggioranza scellerata ha tolto dal decreto Salva-imprese lo scudo penale. Voi avete giocato a dadi con il futuro di 15mila famiglie".

Ha aggiunto la capogruppo Fi: "Avete introdotto lo scudo penale, poi lo avete eliminato con la complicità del Pd, di Italia Viva e di Leu, e adesso non avete il coraggio di reinserirlo e non siete in grado di avanzare alcuna altra soluzione: questa è la verità. Arcelor Mittal è cattiva perché è una multinazionale che va via? Ma prima di prendere a calci gli investitori stranieri, si dovrebbe applicare una regola molto semplice: non si cambiano le regole del gioco quando la trattativa è ormai conclusa, non si cambiano le norme. Voi, facendo proprio questo, avete causato un danno reputazionale all'Italia incalcolabile".