Gelmini: Upb gela governo, manovra potrebbe incentivare evasione

Luc

Roma, 12 nov. (askanews) - "Per l'Ufficio parlamentare di bilancio, oggi in audizione davanti alle Commissioni Bilancio riunite di Camera e Senato, la manovra del governo giallorosso causa 'troppe incertezze' e 'vengono inoltre presi impegni divergenti nel triennio in materia di entrate e spese'. Per di più le misure previste dalla legge di bilancio per favorire i pagamenti tracciabili potrebbero 'incentivare forme di evasione con consenso (quelle in cui esiste un accordo tra acquirente e venditore), ampliando anziché riducendo l'evasione': ciò causerebbe 'una perdita di gettito'. Davvero un bel risultato per chi vorrebbe instaurare in Italia uno Stato di polizia fiscale. L'evasione non si combatte con i diktat, con i lacci, con il guardonismo o con le manette. Servirebbe un serio piano pluriennale, con inventivi e benefit. Con l'oppressione si ottiene solo il risultato opposto". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.